CONCORSO GAETANO SALVEMINI


La rete delle scuole superiori di Molfetta organizza, anche per quest’anno scolastico, il Concorso denominato “Gaetano Salvemini ed i giovani”. Il tema dell’edizione 2014/15 è il seguente: “A partire dalla lettera di G. Salvemini a Lina Cavazza, inviata a Bologna da San Marcello Pistoiese (11/9/1907), i partecipanti rifletteranno sul significato dello studio della storia e rivolgeranno ai loro coetanei un invito a studiarla con passione”. Scarica sotto il regolamento del concorso.

Nella 1^ edizione, tenutasi nel passato anno scolastico, il nostro Istituto è risultato vincitore con il video “TOCCA A NOI”.

l

Venerdì 08 Maggio 2015

l‘Alberghiero Molfetta ancora al primo posto…

Venerdì 08 Maggio 2015 19:30Si è da poco conclusa la fase finale del concorso Gaetano Salvemini e i giovani – edizione 2015, organizzato dalla Rete delle Scuole Superiori di Molfetta con il patrocinio del Comune di Molfetta. La vittoria, anche questa volta, è andata ai nostri alunni che hanno partecipato con il video SCAVA NELLA STORIA. Il tema dell’edizione 2014/15 era il seguente: “A partire dalla lettera di G. Salvemini a Lina Cavazza, inviata a Bologna da San Marcello Pistoiese (11/9/1907), i partecipanti rifletteranno sul significato dello studio della storia e rivolgeranno ai loro coetanei un invito a studiarla con passione”. Nella 1^ edizione, tenutasi lo scorso anno scolastico, il nostro Istituto era risultatogià vincitore con il video “TOCCA A NOI”. Al gruppo di alunni ed alle docenti che hanno partecipato al progetto vanno le congratulazioni di tutta la Comunità Scolastica.Regia e montaggio – Francescosaverio Marino; Art director – Claudio Angarano; Giornalisti – Lucia De Candia e Gianluca L’Erario; Sceneggiatura – Pierangelo Berardi, Vito Valerio De Candia, Giuseppe Spada, Marica Altamura, Pantaleo Di Leo, Marco Bernardi, Piergiorgio Valente, Mauro Ventura, Francesco Antinucci, Roberto Di Teo. Docenti – Silvia Cappello, Emanuella Calamita, Anna Francesca De Gennaro, Rosa Liso, Anastasia Sciancalepore.

ANCORA 1° POSTO NEL CONCORSO “G. SALVEMINI”

Venerdì 06 Maggio 2016

Si è da poco concluso il concorso Gaetano Salvemini e i giovani ,edizione 2016, organizzato dalla Rete delle scuole superiori di Molfetta, presso la Città degli Artisti. Anche quest’anno, per la terza volta consecutiva, la nostra scuola si è guadagnata il primo posto con il video “Il sogno”. Per il concorso i nostri studenti partendo dal testo di  G. Salvemini “Che cos’è la coltura?”, pubblicato in appendice alle Lezioni di Chicago su “Storia e scienza” del  1938, hanno riflettuto sull’importanza della cultura come bagaglio necessario per la vita. Il video rappresenta un momento di vita di un giovane protagonista che incoraggiato da un sogno decide di lanciarsi in una sfida, allettato dall’idea del facile successo. I consigli e gli insegnamenti di un professionista lo indurranno con consapevolezza  a fare la sua scelta sul tipo di cultura da privilegiare, per non restringere le sue attività intellettuali alla sola cultura professionale che lo farebbe diventare “macchina specializzata”.

La giornata salveminiana ha previsto il seguente  programma:

ore  8.30 Saluto delle autorità

ore 9.00 Intervento del prof. Renato Camurri, docente di Storia contemporanea presso Università degli studi di Verona

ore 11.00 -12.30 Presentazione dei lavori degli studenti

ore 14.30 -16.00 Presentazione dei lavori degli studenti e premiazione

Alle 16.30  gli alunni dell’alberghiero sono stati proclamati vincitori, conseguendo il massimo dei punteggi,con la seguente testuale  menzione :

Il sogno convince per l’originalità e la creatività  della realizzazione, per il ritmo narrativo godibile e spigliato, per l’attualizzazione del messaggio salveminiano. Notevole il finale per il coraggio dimostrato nell’intraprendere il  viaggio avvenire…”.

Agli alunni:Verdesca Antony, Foscari Emanuele (V C IPEN ) – Gadaleta Antonio (V A IPEN) – L’Erario Gianluca, Ventura Mauro, Valente Piergiorgio (V D IPEN) – Valente Domenico (V G IPEN) – Altamura Marica, Di Leo Pantaleo, Seccia Filomena,  Mondelli Giuseppe (V C IPOG) – Piscitelli Antonio, Carbutti Alessandro (V A IPPD) – Ciciriello Vincenzo, Ayad Ossama, Meo Riccardo, Albanese Michele (IV A IPEN) – Balducci Stefano, De Leo Salvatore, Testini Luciano (IV D IPEN) e alle professoresse Emanuella Calamita,Francesca de Gennaro,Antonia Grossano, Rosa Liso, Anastasia Sciancalepore, che hanno partecipato al concorso, vanno le congratulazioni di tutta la comunità scolastica.

venerdì 5 maggio 2017

Ancora 1° posto nel Concorso “Gaetano Salvemini e i giovani”

Per la quarta volta consecutiva, anche quest’anno, il nostro Istituto è salito sul “podio”, guadagnandosi il primo posto nella sezione – Produzione Multimediale – con il video  intitolato “L’avvenire ti appartiene” nel concorso Gaetano Salvemini e i giovani, edizione 2017, organizzato dalla Rete delle scuole superiori di Molfetta. La giornata salveminiana sì è svolta  presso l’Auditorium Regina Pacis di Molfetta. L’Istituto Alberghiero di Molfetta ha  proposto  un video incui gli studenti, a partire dall’articolo di  G. Salvemini intitolato “Il problema dei problemi. Che fare?” in L’Unità, anno VIII, n.2, pp.11-12 e  pubblicato  l’11 gennaio 1919, all’indomani della Grande Guerra,   hanno riflettuto sull’importanza dell’impegno sociale e politico  giovanile per maturare una propria identità  di cittadini consapevoli  e attivi, in vista del futuro.

Il video rappresenta il processo di cambiamento e crescita  di una giovane  che ritrova impegno ed entusiasmo nonostante le “tentazioni del presente”.

Il video “L’avvenire ti appartiene” ha convinto la giuria  che ha espresso la seguente motivazione:

“Il  video esprime in maniera ironica  e non banale,il monito salveminiano  all’impegno e alla responsabilità rivolto ai giovani. La Commissione ha apprezzato in modo particolare la capacità di raccontare ,attraverso una vicenda vicina alla realtà giovanile ,il tema proposto. La Commissione ha valutato positivamente l’originalità e la creatività della produzione attraverso il linguaggio prescelto.”

Vive congratulazioni  di tutta la Comunità Scolastica vanno aglialunni:

Michele Albanese (V Ac), Stefano Balducci (V Dc), Ossama Ayad (V Ac), Luigi La Tegola (V Cs), Doriana Mennea (IV Cs), Luciano Testini (V Dc), Vito Nuovo (V Ac), Nella Tatulli (VAt), Riccardo Meo (V Ac), Vincenzo Ciciriello (V Ac), Stefano Padovano (IV Dc), Salvatore De Leo (V Dc), Michele Caputi (IV Cc), Disha Tauland (IV Cc), Laura Di Domenico (IV Dc), Emanuela La Forgia(IV Cs), Federica Caputi (IV Dc), Emanuele Pepe (IV Ap), Davide Amato (IV Dc), Marcello Valente (IV Cs), Nicoletta De Giglio (V Cs), Dorianna Masciopinto (V Cs), Vanessa De Vanna (IV Ap), Marialetizia Cavaliere (IV Gc)

e alle docenti: Emanuella Calamita, Francesca de Gennaro, Antonia Grossano, Lucrezia Iacobazzi, Rosa Liso, Anastasia Sciancalepore.

venerdì 11 maggio 2018

È giunto a conclusione il concorso “Gaetano Salvemini e i giovani” – edizione 2018 – e nella giornata di venerdì 11 maggio tutte le scuole di secondo grado partecipanti si sono riunite presso la Cittadella degli Artisti a Molfetta.La manifestazione finale è stata aperta dal saluto delle autorità locali, nella persona del Sindaco dott. Tommaso Minervini, della referente della rete delle scuole, Dirigente Scolastica del Liceo Classico-Scientifico prof.ssa Margherita Anna Bufi, della responsabile all’organizzazione del Concorso prof.ssa Maddalena De Fazio…Ospite di eccezione il prof. Andrea Ricciardi, docente dell’Università Statale di Milano, che ha delineato il profilo di Salvemini, uomo, politico, intellettuale e ha sviluppato il suo intervento nella prospettiva ancora attualissima di un Salvemini che, con coraggio (insieme ad altri esponenti della nostra storia contemporanea) ha diretto i suoi sforzi per denunciare le malattie che affliggono il Mezzogiorno (tema del concorso di quest’anno) e che le politiche di Palazzo non si preoccupano di curare .Il prof. Ricciardi ha evidenziato, dunque, le problematiche tuttora emergenti nella vita e nelle prospettive sociali future che toccano in particolare le giovani generazioni ed ha concluso il suo intervento con un monito ai giovani : “Siate vigili!”La nostra scuola ha partecipato al concorso presentando il cortometraggio “Resto al Sud”, da cui si evince l’aderenza al tema richiesto. Si tratta, infatti, del percorso inverso compiuto da un professore che, partito dal sud per cercare lavoro al nord, RITORNA con l’idea che il cambiamento non deve avvenire tagliando via le proprie radici, ma “curando” le ferite secolari di una terra, il sud appunto, sferzata da malattie apparentemente incurabili.Così il professore, Gaetano, finisce per inculcare nei suoi studenti la consapevolezza che il Sud può sperare nel miglioramento attraverso l’impegno, lo studio, la forza ed il coraggio dei giovani meridionali.Per la sezione video la giuria del concorso non ha individuato alcun vincitore fra i partecipanti.Ai nostri alunni che, con dedizione ed originalità, hanno profuso il loro impegno costante in tutte le attività coordinate dalle prof.sse Calamita, Liso, Sciancalepore e Russo, va la corale gratitudine di tutta la Comunità Scolastica.

Follow by Email
Facebook
Twitter
YouTube

Allegati