L’ALBERGHIERO MOLFETTA A PRAGA

La sera del 7 aprile un gruppo di 70 studenti del nostro istituto é partito alla volta di Praga, in visita d’istruzione nel cuore dell’Europa centrale. Gli studenti ieri hanno fatto tappa nell’austera Trieste, una delle perle dell’ Adriatico. La città friulana, che trasuda storia e cultura in ogni angolo, ha accolto gli studenti con il suo patrimonio culturale e letterario. Joyce, Svevo, Saba con i loro versi e le loro pagine di narrativa hanno allietato il breve, ma pregnante soggiorno.
La tragica storia delle deportazioni nei lager nazisti durante la seconda guerra mondiale ha aperto il suo truce scenario con la “Risiera di San Sabba”, l’unico campo di concentramento italiano, poco distante dalla stazione centrale della città, dalla quale partivano poi i convogli per Auschwitz. Un monumento che, con le sue pareti nude di mattoni rossi e le minuscole celle, funge ancora oggi da monito per le giovani generazioni.
Nel pomeriggio,Trieste asburgica e austro-ungarica ha aperto le sue porte con il celebre castello di Miramare. Trattasi di un gioiello architettonico che, con il suo candore, si protende su un promontorio roccioso, mostrando uno degli scorci più belli del mare Adriatico. Giardini curatissimi, marmi e cascate di legno finemente intarsiato hanno lasciato tutti stupefatti. È sembrato di rivivere nelle sale del castello l’epoca di Massimiliano d’Asburgo, fratello dell’imperatore, e di sua moglie Carlotta del Belgio al ritmo di valzer. In serata il gruppo si è trasferito a Tarvisio sulle Alpi Giulie, al confine con l’Austria, tra pareti rocciose, limpidi fiumi, sgorganti direttamente dai ghiacciai, e piccole, ma suggestive, cascate. Una natura incontaminata e ristoratrice ha allietato la notte.

Follow by Email
Facebook
Twitter
YouTube

Allegati