GIORNATA DI STUDI SALVEMINIANI SULLA “ DEMOCRAZIA”

Giunto alla sua sesta edizione, il concorso Gaetano Salvemini e i giovani” ha cambiato veste e si è trasformato, presso la cittadella degli Artisti, in una giornata di studi, dedicata al pensiero del grande storico. I veri protagonisti con i loro linguaggi e le loro considerazioni sono stati gli studenti delle Scuole Superiori in Rete di Molfetta.

Il testo individuato per questa edizione è stato un accorato appello di Gaetano Salvemini, ormai esule negli USA a causa delle sue posizioni antifasciste, a difendere la democrazia in quanto forma di governo che consente di correggere i difetti politici con l’attività critica e la partecipazione attiva (Manoscritti e materiali dall’esilio al 2° dopoguerra,24/1.A,”I”).

Ogni istituto della Rete, a novembre, ha individuato dieci alunni che hanno formato dei gruppi interistituto a cui è stata rivolta una formazione sul tema in oggetto, curata da tutor esterni e interni alle scuole. Durante gli ultimi incontri ogni gruppo ha definito ed elaborato i prodotti che, oggi 3 maggio 2019, sono diventati i protagonisti della giornata di riflessione.

La mattinata si è aperta con l’intervento della professoressa Cosima Nassisi sul tema “Democrazia e dittatura”, che ha trovato un grande interesse nella platea.

Ha fatto seguito la presentazione dei lavori dei ragazzi. Quei ragazzi, che avevano intrapreso questo percorso con timidezza iniziale, perché inseriti in gruppi eterogenei, di differenti contesti di provenienza sia scolastica che personale e che temevano la complessità dell’impegno, sono risultati i catalizzatori vincenti della mattinata. Si sono impegnati e hanno realizzato delle bellissime performances con le quali hanno attualizzato il messaggio salveminiano. Ovviamente hanno utilizzato i linguaggi comunicativi a loro congeniali. C’è chi ha dato vita ad un debate per parlare della storia della democrazia, chi ha realizzato il gioco del gomitolo per presentare le istituzioni democratiche, chi ha inscenato un’assemblea scolastica per esprimere un’azione di cittadinanza e partecipazione attiva, chi con una performance teatrale sul tema dell’alternanza scuola\lavoro ha proposto il metodo Project Cycle Management.

Dopo il buffet, nel pomeriggio i ragazzi, divisi in gruppi, hanno riflettuto sulle criticità e sui punti di forza di questa esperienza. Dalle loro riflessioni è emerso che la democrazia può essere realizzata solo se i giovani combattono quello scetticismo latente nei confronti delle istituzioni, diventando parte attiva delle stesse.

Dopo aver scritto le loro considerazioni su post-it incollati su mattoncini di cartone, hanno concluso la giornata con la costruzione del LORO MURO DELLA DEMOCRAZIA.

GIORNATA DI STUDI SALVEMINIANI SULLA “ DEMOCRAZIA”
Follow by Email
Facebook
Twitter
YouTube

Allegati