HOME - www.alberghieromolfetta.it - BENVENUTI

CONCORSO "G. SALVEMINI E I GIOVANI"

È giunto a conclusione il concorso “ Gaetano Salvemini e i giovani”  - edizione 2018 - e nella giornata di venerdì 11 maggio tutte le scuole di secondo grado partecipanti si sono riunite presso la Cittadella degli Artisti a Molfetta.

La manifestazione finale è stata aperta dal saluto delle autorità locali, nella persona del Sindaco dott. Tommaso Minervini, della referente della rete delle scuole, Dirigente Scolastica del Liceo Classico-Scientifico prof.ssa Margherita Anna Bufi, della responsabile all’organizzazione del Concorso prof.ssa Maddalena De Fazio...

 

Ospite di eccezione il prof. Andrea Ricciardi, docente dell’Università Statale di Milano, che ha delineato il profilo di Salvemini, uomo, politico, intellettuale e ha sviluppato il suo intervento nella prospettiva ancora attualissima di un Salvemini che, con coraggio (insieme ad altri esponenti della nostra storia contemporanea) ha diretto i suoi sforzi per denunciare le malattie che affliggono il Mezzogiorno (tema del concorso di quest’anno) e che le politiche di Palazzo non si preoccupano di curare .

Il prof. Ricciardi ha evidenziato, dunque, le problematiche tuttora emergenti nella vita e nelle prospettive sociali future che toccano in particolare le giovani generazioni ed ha concluso il suo intervento con un monito ai giovani : “Siate vigili!”

La nostra scuola ha partecipato al concorso presentando il cortometraggio “Resto al Sud”, da cui si evince l’aderenza al tema richiesto. Si tratta, infatti, del percorso inverso compiuto da un professore che, partito dal sud per cercare lavoro al nord,  RITORNA  con l’idea che il cambiamento non deve avvenire tagliando via le proprie radici, ma “curando” le ferite secolari di una terra, il sud appunto, sferzata da malattie apparentemente incurabili.

Così il professore, Gaetano, finisce per inculcare nei suoi studenti la consapevolezza che il Sud può sperare nel miglioramento attraverso l’impegno, lo studio, la forza ed il coraggio dei giovani meridionali.

Per la sezione video la giuria del concorso non ha individuato alcun vincitore fra i partecipanti.

Ai nostri alunni che, con dedizione ed originalità, hanno profuso il loro impegno costante in tutte le attività coordinate dalle prof.sse Calamita, Liso, Sciancalepore e Russo, va la corale gratitudine di tutta la Comunità Scolastica.